VIAGGIARE ALL’ESTERO: IL DECALOGO DEL CAMBIO VALUTA (PT. 3)

Best and Fast Change, oltre a offrire opinioni e suggerimenti ai propri clienti, ha stilato dieci semplici regole da tenere presenti prima di partire per un viaggio al di fuori dai confini europei. Dopo la pubblicazione della prima e della seconda parte del decalogo, ecco la terza e ultima tranche di consigli per cambiare valuta evitando brutte sorprese.

7. Affidatevi agli operatori di sportello

Gli operatori di sportello sono le persone più qualificate a cui affidarsi per ottenere consigli e informazioni. Appositamente formati, sono sempre pronti ad offrire i suggerimenti migliori sulla base della propria esperienza. Provate a chiedere, ad esempio, quali sono i tagli più utilizzati nel vostro paese di destinazione. Ovviamente solo le compagnie di cambio più grandi e meglio strutturate - come Best and Fast Change - mettono a disposizione del cliente operatori debitamente preparati: scegliete sempre con oculatezza!

8. Valute anche con carta di credito

Le società di cambiavalute più efficienti e affidabili vi consentono di acquistare valuta anche con la vostra carta di credito. E ricordate: più cambiate più risparmiate!

9. Riacquisto della valuta residua

Quante volte vi è capitato di tornare da una vacanza all’estero con un gruzzolo di denaro non speso? Oppure di sentirvi obbligati a fare inutili acquisti dell’ultimo minuto pur di non lasciare nel portafogli le ultime banconote a disposizione? Bene: sappiate che è possibile riacquistare i vostri euro grazie alla formula ‘buy back’ La vostra agenzia di cambiavalute riprenderà la valuta avanzata e procederà al cambio alle stesse condizioni iniziali.

10. Liberatevi degli spicci

Rientrando dal vostro viaggio cercate di spendere la moneta metallica che vi è rimasta in tasca. A parte rari casi gli uffici di cambio riprenderanno indietro soltanto le banconote.